Cronaca

Corso Fiorito 2007: anche quest’anno Seborga partecipera` alla manifestazione con un carro dal tema "Diabolik".

E’ la «Notte dei fiori» la grande novità legata al cartellone di «Sanremoinfiore», sempre più ampio, presentato l’11 gennaio scorso dall’assessore Igor Varnero e dal direttore artistico Pepimorgia. Riprendendo il fortunato filone della Notte Bianca, sabato 27, dalle 18 e almeno fino a mezzanotte, il centro sarà isola pedonale (negozi aperti e vetrine ispirate ai «Grandi fumetti», il tema di quest’anno del Corso Fiorito) e la Pigna s’animerà con musica e iniziative varie. «Confidiamo in un’adesione massiccia degli operatori commerciali», è l’appello di Varnero. «Coinvolgeremo anche il casinò: stiamo pensando a un galà e ad addobbi floreali a tema», aggiunge Pepimorgia.
Sono 12 i Comuni in gara più Sanremo, fuori concorso. Bordighera propone «Tiramolla», Ospedaletti «Alan Ford», Imperia «Dilan Dog», Cervo «Cocco Bill», Ventimiglia «Tex», Vallecrosia «Lupo Alberto», Riva Ligure «Corto Maltese», S. Stefano «Pimpa», Taggia «Nick Carter», Seborga «Diabolik», Dolceacqua «Bonaventura», Cipressa «Pedrito el Drito». E Sanremo rende omaggio al grande illustratore Antonio Rubino.
La sfilata, in programma domenica 28 (diretta su Raiuno, in Linea Verde, per il gran finale), sarà aperta dalla Banda storica dei pompieri con mezzi d’epoca.
IL PERCORSO:
I carri partiranno da via Roma, attraverseranno piazza Battisti e proseguiranno per lungomare Calvino, giardini Vittorio Veneto e via Bixio, compiendo almeno tre giri. Le tribune accoglieranno 3500 spettatori: 15 euro la tariffa per i posti in faccia al mare (12 per gruppi, 10 per i bambini); 12,50 per quelli rivolti verso monte (ridotti 10 e 8,50). Prevendita da lunedì presso il Palafiori, a cura di Sanremo Promotion. Parcheggi dei bus al mercato fiori ed a Pian di Poma (costo 30 euro).
EVENTI COLLATERALI:
Tre mostre e il Festival dei fiori fanno da cornice all’evento più atteso, la sfilata dei carri. S’inizia sabato 20 con le rassegne dedicate ai grandi fumetti: al Palafiori quella su Tex, all’ex deposito merci della vecchia stazione quella su Diabolik. Entrambe con ingresso gratuito e visitabili fino al 4 marzo. Dal 27, al museo civico, «Omaggio a Rubino». E per finire, dal 2 al 4 febbraio, al Palafiori il concorso di composizioni floreali del Flos Club.
CORSO FIORITO SENZA CAMPOROSSO:
Il commune di Camporosso (dopo sei anni di ininterrotta partecipazione) non sfilerà con il suo carro al Corso fiorito di Sanremo. «Motivi tecnici» la ragione ufficiale dell’abbandono. La spiegazione è semplice: la Compagnia dei Barbagiuai, da sempre impegnata nell’allestimento del carro, ha perso per strada almeno quattro addetti ai lavori e non è in grado di completare l’addobbo in tempo per la sfilata del 28 gennaio. Avrebbero potuto sostituirli, ma ormai l’équipe era affiatata e senza di loro non sarebbero stati in grado di garantire un risultato di qualità. I Barbagiuai, sempre per lo stesso motivo, sembrano intenzionati a rinunciare a scendere in campo anche in occasione della Battaglia dei fiori di Ventimiglia della prossima primavera. L’assessorato al Turismo di Sanremo, organizzatore del Corso fiorito, ha tentato di recuperare in extremis il candidato di riserva. E’ stato contattato il Comune di Apricale che, però, ha declinato l’invito. Camporosso, sempre con l’appoggio della Compagnia dei Barbagiuai, ha partecipato a tutte le ultime sei edizioni del Corso fiorito. In anni precedenti, con il carro allestito per conto del comune di Seborga, aveva vinto proponendo la canzone «4 marzo 1943» di Lucio Dalla.

Categorie:Cronaca