Arte & Cultura

L’esposizione dei volti femminili: una pregevole iniziativa di Seborga

Bella Seborga, sabato 9 (e domenica 10) marzo, mentre una nebbia avvolgente ha contribuito a donarle un aspetto medievale sicuramente affascinante. Belli i suoi carugi addobbati con la mimosa di cui le colline circostanti sono ancora decorate da una fioritura eccezionale e molto bella l’esposizione fotografica dedicata al mondo femminile in occasione della ricorrenza dell’8 marzo.
In un percorso che ci inoltra nel cuore del borgo incontriamo delicate composizioni floreali la cui base è il caldo e solare giallo della mimosa in cui ritratti di donne che hanno segnato la storia del mondo ricordano personaggi noti a tutti. 
Ed ecco che l’immagine di Giovanna D’Arco si alterna alla sorridente foto di Mariangela Melato, una Regina Margherita austera si contrappone a Sofia Loren e, nei pressi del comune, una serena Rita Levi di Montalcini è abbinata il volto di Melissa Bassi, la giovane studentessa morta nello scoppio di una bomba artigianale mentre si recava a scuola per colpa del gesto di un folle.
Proprio la sua immagine è stata scelta dai ragazzi del Comune come simbolo di una generazione le cui speranze sono in balia di un destino incerto. Iniziativa pregevole questa dei commercianti dove ogni realtà ha scelto un personaggio ed ha decorato la foto scelta con una composizione in alcuni casi esposta all’interno del negozio, in altri casi all’esterno. E l’ordine dei cavalieri Veospss ha scelto l’immagine simbolo della cristianita cattolica: Maria di Nazareth. (Valerio Moschetti – Bordighera.net)

Categorie:Arte & Cultura