Attualità

Conclusa con successo la visita della delegazione Seborghina in India

11220141_10152989748577609_4030951464424272907_nI Principi Marcello e Nina di Seborga e la delegazione al loro seguito sono rientrati venerdì nel Principato di Seborga dopo un viaggio ufficiale di cinque giorni in India.
La notizia del loro rientro e` stata pubblicata con una nota di Palazzo nel sito ufficiale del Principato. Scopo principale della visita – si legge nel comunicato – è stato la promozione del Principato di Seborga da un punto di vista storico-politico e turistico.
La delegazione, composta anche da alcuni Consiglieri della Corona, è stata accolta e accompagnata fra gli altri dal Sig. Harsh Vardhan Jain, Consigliere del Principe e del Consigliere 12717596_10152989748867609_8051146091966203026_ndella Corona per gli Affari Esteri per l’India, che ha organizzato il viaggio.
Lunedì 14 si è svolta a Gurgaon una cerimonia in occasione della quale i Principi e la delegazione seborghina sono stati festosamente accolti con numerosi mazzi di fiori e tipiche corone floreali. Alla serata erano anche presenti i nuovi Rappresentanti Esteri Nitin Jain e Vikas Sharma, che vanno ad affiancarsi alla delegazione già presente in India.
I giorni 15 e 16 marzo sono stati dedicati alla visita privata di Nuova Delhi e del Taj Mahal, nella città di Agra.
Giovedì 17, infine, i Principi hanno tenuto a Ghaziabad una conferenza stampa di riepilogo sul viaggio svolto e 580380_10152989750127609_728020412155552406_nsul Principato di Seborga in generale.
Grande soddisfazione è stata espressa da parte delle Autorità seborghine, soprattutto per l’ospitalità e la cordialità incredibili con le quali la delegazione è stata accolta.
La visita dei Principi ha avuto ampia eco sui quotidiani e le televisioni locali.

1 risposta »

  1. Mi fa molto piacere che la “promozione” del Principato continui … saremmo però più contenti di vedere concreti riflessi economici su tutta la popolazione Seborghina, che a mio parere, in gran parte, non eccelle né in ospitalità , né in preparazione per una vera accoglienza come un Principato che si fregia di molte tradizioni e titoli, dovrebbe avere. Nulla di personale, ma semplicemente una constatazione.

    Mi piace